Pizzica, taranta, tarantismo…..un po’ di chiarezza

Ago02

Pizzica, taranta, tarantismo…..un po’ di chiarezza

Eventi e informazioni utili no responses

Il tarantismo è un fenomeno che riguarda la storia delle religioni e l’antropologia, la pizzica un ritmo e una musica a cui corrispondono determinati moduli coreutici (cioé una danza, e qui parliamo di passi e gesti ma non di sequenze e coreografie  rigidamente stabilite, che un tempo variavano leggermente da una località all’altra del Salento), ma la musica popolare pugliese e salentina comprende anche un vasto repertorio di ninne nanne, stornelli, serenate, canti di lavoro (generalmente canti polivocali, detti alla stisa per le caratteristiche vocali prolunguate). Anche i balli delle feste un tempo comprendevano un più vasto repertorio rispetto alla pizzica: scottish, polke, mazurke e quadriglie.

L’interesse per la pizzica che ha coinvolto  gli anni ’90 e primi 2000 è letto ora come fenomeno giovanile, come moda e forma di identificazione metropolitana diffusa tra gli studenti pugliesi nelle città del Nord Italia. Musicalmente si sono sperimentate delle contaminazioni, sia con la musica contemporanea, sia alla ricerca di una matrice comune nell’area mediterranea, nell’area di influenza  greca, spagnola, africana. Mentre le varianti locali si perdono, il ritmo si accelera e la strumentazione si amplia: