Sagre ed eventi

Tutto il periodo di luglio e agosto è costellato di eventi, che vanno dalle tradizionali sagre paesane in cui è possibile assaggiare prodotti tipici della zona, ad eventi culturali e di richiamo ormai internazionale.
Tra questi è senz’altro il
festival della Taranta, pensato come insieme di concerti itineranti nei caratteristici paesi della Grecia Salentina, in cui ai ritmi coinvolgenti della pizzica si alternano motivi e cadenze dei vari Sud del mondo.
Comunque
ronde spontanee, legate alla musica popolare e aperte alla partecipazione di tutti, si formano spesso nel periodo estivo in occasione di concerti ed eventi di qualsiasi natura.
Numerose le
rassegne di teatro, musica, danza che si ripetono puntualmente ogni anno a Gallipoli e ad Otranto in scenari incomparabili, nonc

http://www.limessapi.it/wp-admin/post.php?post=322&action=edit&lang=ithé le feste patronali, occasione privilegiata per l’esposizione dei tipici prodotti artigianali (lavori in ferro battuto, in pietra leccese e ceramica).
Ad
Alezio molto sentita è la festività dell’Assunta, che ruota intorno al Santuario della Lizza, il 15 di agosto, di forte richiamo anche per la tradizionale fiera dei cavalli.Anche dopo il frastornante viavai di ferragosto pullulano feste dal sapore antico, come la Festa te lu Mieru, la Festa del Vino, di Carpignano Salentino (2 Settembre), dove sarà possibile degustare la buona cucina salentina annaffiata da tanto vino e al termine di questo percorso, nello slargo di una piazza,  scatenarsi nel ballo al ritmo della pizzica e di musica popolare in ronde che poco hanno a che vedere con i concerti di massa dell’agosto di Melpignano.

Le sagre sono ancora tantissime.

Segnaliamo invece come d’interesse la rassegna cinematografica Salento International Film Festival, che si svolgerà nella splendida cornice di  Tricase dal 2 al 10 settembre, tutta dedicata alle produzioni indipendenti.

Infine ricorrenze religiose  molto sentite e antiche, come quella dei Santi Medici,noti come Cosma e Damiano, il 25 settembre, sono festeggiate a Galatone, non distante da Gallipoli, a San Donato e Muro Leccese intorno alla città di Lecce, o nei paesi che costellano Leuca, come Salve e Tricase. I santi medici sono venerati come medici di origine siriana e martiri. Oltre ai riti religiosi a Galatone si prevedono fuochi d’artificio e ottimi piatti di pesce. “Santi Metici mei, datime la sanità de lu corpu e de l’anima”, che tradotto significa “Santi Medici miei, datemi la salute del corpo e dell’anima”. A Muro Leccese la domenica che precede la festa è dedicata agli ammalati con iniziative delle associazioni parrocchiali. La processione all’antica cappella è seguita dallo spettacolo pirotecnico e dal concerto bandistico.